Il primo shop indipendente
al mondo per lo sviluppo di plugin per WooCommerce
Filtra per categoria
E-COMMERCE UX VIDEOTRAINING

E-COMMERCE UX VIDEOTRAINING

Scopri i nostri tutorial e migliora il tuo e-commerce per fidelizzare i clienti e aumentare le vendite. visualizza i nostri corsi

Consulenza UX e-commerce

Consulenza UX e-commerceIn arrivo

Faremo una consulenza sul tuo e-commerce e ti aiuteremo ad ottimizzarlo per ottenere un indice di conversione più alto.

Italiano

< Torna agli articoli

Come gestire una campagna di affiliazione con influencer con WooCommerce


Che cosa è l’Affiliate Marketing?

L’affiliazione è un canale promozionale che prevede una partnership tra il proprietario di uno shop e l’affiliato, ossia la persona che promuove i prodotti dello shop in cambio di una commissione generata automaticamente in base alle vendite che riesce a produrre.

L’Affiliate Marketing non è certo una novità: Amazon ha lanciato il suo programma di affiliazione nel 1996, più di un quarto di secolo fa. Da allora, anche grazie all’avvento dei social dove in fondo siamo tutti un po’ “influencer”, l’online affiliate marketing è divenuta una delle strategie di vendita piú popolari ed efficaci per qualsiasi tipo di e-commerce.

Aliexpress, Shein, Zalando sono solo alcuni degli shop più popolari che hanno fatto delle loro campagne di affiliazione un punto di forza. Ma senza andare troppo lontano, anche in YITH abbiamo quasi 3000 affiliati che promuovono attivamente i nostri prodotti nei loro blog e canali social. Nel 2021 gli affiliati che hanno pubblicizzato i nostri plugin hanno guadagnato commissioni per un totale di 64.000€ e hanno generato € 216.000 di vendite. Quando si dice che i numeri parlano!

Come funziona l’Affiliate Marketing?

Il funzionamento dell’affiliate marketing è piuttosto semplice. 

L’azienda che vende prodotti o servizi online si rivolge a clienti fidelizzati, blogger e influencer e propone loro di pubblicizzare il proprio shop attraverso articoli e pubblicazioni mirate nei canali social. 

Ogni affiliato avrà un proprio “link di referral”, ossia un codice univoco che permette al proprietario dello shop di tracciare gli accessi al sito e le vendite e di associarle all’affiliato che ha “spinto” il cliente ad acquistare un determinato prodotto. 

Una volta che si è generato l’ordine, in modo del tutto automatico verrà generata anche una commissione per l’affiliato che ha reso possibile la vendita. L’affiliato verrà poi pagato, solitamente con cadenza settimanale, mensile o al raggiungimento di una determinata soglia.

Affiliate marketing

Il beneficio maggiore per il proprietario dell’e-commerce è che i propri prodotti vengono promossi a un pubblico in target e che dovrà pagare soltanto la commissione (che di solito è abbastanza contenuta, dal 5% al 20% sul prezzo del prodotto) e solo e quando la vendita è andata a buon fine. Non deve investire in esose campagne pubblicitarie, anticipare costi di promozione e creare materiale pubblicitario: il contenuto delle pubblicazioni è infatti lavoro a carico dell’affiliato.

Per l’affiliato, d’altro canto, le affiliazioni sono un sistema efficace per generare rendite passive: un articolo di blog che promuove un prodotto può generare traffico – e commissioni – per mesi, specialmente se è indicizzato in modo efficace sui motori di ricerca. 

Perchè dovresti lanciare una campagna di affiliazione nel tuo shop

Nell’era dei social, una campagna di affiliazione rappresenta la strategia più efficace e low-effort per promuovere i prodotti che vendi. 

Le statistiche ufficiali parlano chiaro:

  • L’80% degli e-commerce offre campagne di affiliazione, una tendenza che continua a crescere negli anni;
  • Il 25% delle vendite degli shop che hanno un programma di affiliazione è generato attraverso link di referral condivisi dagli affiliati;
  • Negli Stati Uniti, il paese in cui l’Affiliate Marketing è più forte, il volume d’affari generato dagli affiliati è di circa 7 miliardi di dollari all’anno. 

Se strutturata nel modo corretto, una campagna di affiliazione può arrecare solo benefici al tuo shop:

Ottieni pubblicità a budget ridotto e senza sforzo

L’abuso dei banner pubblicitari che lampeggiano nei blog e degli annunci pubblicitari ha provocato negli utenti quella che nel marketing viene chiamata “cecità da banner”, un processo cognitivo del tutto inconscio che spinge le persone a ignorare le pubblicità presenti nei siti online. Questo ha, ovviamente, ridotto ai minimi termini l’efficacia delle pubblicità tradizionali e di conseguenza spinto le imprese a cercare nuove modalità per promuovere i propri prodotti. 

L’avvento dei blog online e del fenomeno dei social ha aperto la strada a tanti “mini-influencer”: persone non “famose” nel termine classico ma che sono riuscite, nel tempo, a costruirsi una nicchia di “followers” e a diventare dei punti di riferimento. 

Appoggiarsi ad affiliati e influencer ti permette di ottenere pubblicità a costo (pagherai solo la commissione una volta generata l’effettiva vendita) e senza dover investire tempo e lavoro nella produzione di contenuti o di materiale pubblicitario: come già detto, i banner non funzionano piú. Sarà l’affiliato a dover proporre contenuto accattivante (articoli, video, foto, recensioni, ecc.) per riuscire a spingere il cliente da te e guadagnare la commissione.

Genera traffico mirato e leads di qualità

Recluta gli affiliati più in linea con il tuo brand e che comunichino qualcosa agli utenti che rappresentano effettivamente il tuo target: questo ti permetterà di ottenere traffico davvero mirato (le persone che entreranno nel tuo shop e cercheranno i tuoi prodotti saranno attratte in modo naturale da ció che gli offri).

Esempio: VerdeMenta è un blog dedicato alle donne “curvy” che pubblica spesso recensioni di capi di abbigliamento. I suoi lettori sono quasi esclusivamente donne che si riconoscono nella “filosofia” curvy e che cercano prodotti adatti a loro. 

In un articolo del blog vengono pubblicizzati dei collant venduti nello shop Personal Size. Si tratta di una recensione positiva e molto approfondita, arricchita anche da foto personali.

Il link inserito nell’articolo affinchè le lettrici possano acquistare gli stessi collant ha un codice di referral univoco, “verdementa2019” che farà in modo che ogni vendita dello shop di Personal Size generata da utenti provenienti da questo blog venga tracciata.

Mode XLusive

Quindi quella che sembra essere una semplice recensione nasconde in realtà una “pubblicità” e la blogger percepisce una commissione per le vendite che riesce ad ottenere con le donne che seguono il suo blog. 

Se la recensione è onesta, in questo tipo di partnership escono tutti vincenti: lo shop che attraverso la blogger può raggiungere esattamente la sua clientela-tipo, la blogger che in cambio dei contenuti e del suo lavoro di promozione percepisce una commissione e le lettrici, che troveranno uno shop in cui comprare prodotti di qualità e adatti alla loro fisicità. 

Fidelizza affiliati e clienti

Una campagna di affiliazione è un ottimo modo per fidelizzare gli affiliati e spingere ad acquistare prodotti sul tuo shop (prodotti che poi saranno recensiti tramite post e contenuti sui social, ad esempio). Secondo le statistiche gli affiliati utilizzano il 37% delle commissioni che generano per acquistare nuovi prodotti nello shop di cui sono affiliati. 

Così, da una parte fidelizzerai clienti che raggiungeranno il tuo shop attraverso fonti che reputano credibili e di cui già si fidano (specialmente se darai agli affiliati la possibilità di offrire uno sconto ai propri utenti), dall’altra convertirai gli affiliati come clienti a loro volta. 

Come creare un programma di affiliazione con WooCommerce: tutorial completo

Ti sei convinto delle potenzialità di un efficace programma di affiliazione e vuoi crearne uno nel tuo shop realizzato con WooCommerce, ma non sai da dove iniziare?

Non preoccuparti, ti spieghiamo noi cosa fare, passo dopo passo. 

Usa un plugin di WooCommerce per gestire affiliati e influencer

WooCommerce non ha delle funzionalità native per gestire affiliati e commissioni, perciò avrai bisogno di installare YITH WooCommerce Affiliates, un plugin che ti permetta di impostare il tuo programma di affiliazione da zero e secondo le tue esigenze.

Le funzionalità più importanti del plugin sono:

  • Una dashboard per monitorare la performance degli affiliati, le commissioni generate, i prodotti piú popolari e i ricavi ottenuti grazie alle affiliazioni;
  • La possibilità di creare un form di registrazione personalizzato, per filtrare in modo corretto le richieste degli affiliati (e decidere se accettare o meno determinati affiliati);
  • La possibilità di impostare una commissione globale ma anche di creare regole per definire percentuali diverse in base all’affiliato, al ruolo utente o al prodotto;
  • La possibilità di creare coupon sconto da assegnare agli affiliati, per aiutarli a promuovere i tuoi prodotti offrendo un piccolo sconto a chi li segue sui social;
  • Le diverse opzioni per scegliere come e quando effettuare il pagamento delle commissioni.

Installare e attivare il plugin sul tuo shop è il primo passo da fare. Una volta attivato il plugin, puoi procedere con il prossimo step.

Scegli e imposta commissioni corrette

Nel pannello Opzioni Generali > Commissioni e pagamenti puoi impostare la percentuale di commissione (1) che verrà assegnata di default a tutti gli affiliati.

Percentuale di commissione

Nota: vuoi utilizzare questa commissione di default MA impostare una commissione maggiore o minore per determinati prodotti? Puoi farlo creando regole ad hoc, in Affiliates > Rates (2).

Rates

Che percentuale di commissione dovresti impostare?

Non c’è una risposta universalmente valida. 

La commissione deve ovviamente essere appetibile per l’affiliato, ma dipenderà anche dal prezzo dei prodotti. É chiaro che una percentuale del 10% è più interessante se i prodotti hanno prezzi alti (per un divano che costa 1200€ una commissione del 10% significa un guadagno di 120€ per l’affiliato) e che su prodotti dai prezzi bassi (immagina lo stesso 10% su una maglietta da 5€) la stessa commissione avrebbe la stessa carica motivazionale.

D’altro canto, per l’affiliato potrebbe essere più facile promuovere e vendere 20 magliette piuttosto che un singolo divano: in questo modo il gioco puó valere la candela, indipendentemente dal valore.

Secondo le statistiche le commissioni si aggirano dal 10% al 25% (noi offriamo il 30% ma diciamolo, siamo più unici che rari!). 

Prima di scegliere, comunque, prendi la calcolatrice e fatti due conti: la commissione è a tutti gli effetti un costo sul prodotto venduto, perciò cerca di capire che margine di ricavo hai prima di definire quanto sei disposto a “perdere” di quel ricavo. Se su un prodotto che vendi il tuo ricavo netto è il 20% del prezzo del prodotto e offri una commissione dello stesso valore agli affiliati va da sé che ti ritrovi con un pugno di mosche e che qualcosa non sta funzionando come dovrebbe. 😉

Crea un efficace form di registrazione (e una pagina ad hoc)

Una volta impostata la commissione che guadagneranno i tuoi affiliati, devi strutturare una efficace pagina di registrazione. 

Crea qualcosa di accattivante prendendo spunto dai grandi shop: elenca i benefici riservati agli affiliati, spiega come funziona il programma, utilizza testo persuasivo e un design curato, con delle immagini di qualità: gli affiliati devono sentire che stanno entrando a far parte di una famiglia e che vale la pena promuovere il tuo shop e i tuoi prodotti. Devi, in pratica, convincerli a “lavorare” per te, a farti pubblicità, il tutto senza alcuna garanzia economica: cosa non da poco!

Amazon commissioni

Dopo aver strutturato il contenuto della pagina, inserisci il form di registrazione. Puoi farlo utilizzando il blocco Gutenberg “YITH Affiliate Registration Form” (3) o incollando lo shortcode [ yith_wcaf_registration_form ]

Blocco Gutenberg “YITH Affiliate Registration Form”

Salva la pagina e pubblicala.

In Opzioni generali > Registrazione affiliati troverai il form che hai inserito nella pagina e potrai personalizzarlo come preferisci, scegliendo quali campi abilitare o rimuovere, o aggiungendo campi ad hoc, cliccando su “Add field” (4).

Add field - aggiungendo campi

Quali informazioni devi richiedere all’utente che si candida come affiliato?

E-mail e Password sono obbligatori (e servono per registrare l’affiliato come utente del tuo sito), ma potresti chiedere anche l’URL del blog o dei profili social, o una breve descrizione dell’affiliato per conoscerlo meglio e poter valutare la sua candidatura. Siti come Shein chiedono anche il bacino di utenti che l’affiliato riesce a raggiungere mensilmente o numero di followers sui social… sei libero quindi di creare il form come preferisci.

Ecco un esempio di pagina di “reclutamento affiliati” realizzata con YITH WooCommerce Affiliates:

Esempio reclutamento affiliati

Imposta la dashboard per i tuoi affiliati

Dopo aver effettuato la registrazione (e dopo essere stati approvati) gli affiliati riceveranno una email di “benvenuto” che li rendirizzerà ad accedere alla loro “dashboard”. La dashboard è il pannello in cui potranno generare il loro link di referral e monitorare click, conversioni e commissioni guadagnate.

Affiliate Dashboard

Il plugin crea automaticamente una pagina “Dashboard” che trovi tra le pagine del tuo sito (5):

Affiliate Dashboard pagine

Se preferisci, puoi però scegliere di inserire la dashboard dentro la sezione “My Account” dell’utente, in una specifica tab, utilizzando l’apposita opzione in Opzioni Generali > Dashboard affiliato (6). Questo renderà il tutto meno dispersivo, in quanto il cliente avrà tutte le opzioni del suo profilo nella stessa area.

Dashboard affiliato

Crea promozioni e coupon per aiutare gli affiliati a promuovere i tuoi prodotti

Una delle opzioni più interessanti del plugin è quella che ti permette di generare ed assegnare ai tuoi affiliati un coupon sconto, che loro possono a loro volta offrire agli utenti a cui pubblicizzano il tuo shop.

Uno sconto, anche minimo, è sempre un ottimo incentivo per attirare traffico sul tuo sito e può facilitare la vita ai tuoi affiliati che, oltre a pubblicizzare i tuoi prodotti, potranno offrire un piccolo sconto ai loro lettori o follower.
Per assegnare coupon sconto ai tuoi affiliati, abilita l’opzione “Assign coupons to affiliates” in Opzioni Generali > Opzioni Coupon (7)

Opzioni coupon

Dopodiché crea coupon univoci per ogni affiliato. Ad esempio, se vogliamo assegnare un coupon sconto del 5% al nostro affiliato John Doe, basterà andare In Marketing > Coupon (8) e crea un nuovo coupon impostando il codice, lo sconto del 5% nella tab General e nell’apposita sezione “Affiliati” scegliere l’affiliato John Doe dalla select.

Aggiungi codice

John Doe troverà il proprio codice coupon nella sua dashboard e potrà condividerlo con i suoi utenti quando pubblicizza il tuo shop. 

Gestisci affiliati e commissioni nel modo più semplice possibile

Nella versione 2.0 di YITH WooCommerce Affiliates abbiamo aggiunto così tante funzionalità che sarebbe impossibile elencarle tutte in questo articolo.

La buona notizia è che gestire gli affiliati e le commissioni non è mai stato così facile. 

Per quanto riguarda gli affiliati puoi, ad esempio:

  • Scegliere di approvare automaticamente ogni candidatura piuttosto che approvarle manualmente una ad una;
  • Abilitare, disabilitare e bannare specifici affiliati
  • Visualizzare le informazioni dettagliate di ogni specifico affiliato
  • Impostare una commissione ad hoc per ogni affiliato

E invece, per quanto riguarda le commissioni, ti invitiamo a dare un’occhiata alle opzioni che trovi nella tab Opzioni Generali > Commissioni e pagamenti. Tra le tante opzioni le più importanti sono senz’altro quelle relative al pagamento delle commissioni. 

Quando e come vanno pagate le commissioni agli affiliati?

Anche qua hai piena libertà di scelta. 

Con la opzione “Payment type”(9)  puoi scegliere come gestire i pagamenti, se lasciare agli affiliati la libertà di richiedere manualmente il pagamento attraverso la dashboard (e in questo caso puoi impostare anche un importo minimo e massimo) o se automatizzare il pagamento al raggiungimento di una certa soglia e/o in un determinato giorno del mese.

Opzione Payment type

Nella sezione “Payment Gateways” (10) puoi scegliere con quale gateway effettuare il pagamento delle commissioni. Puoi scegliere di pagare i tuoi affiliati tramite bonifico bancario o automatizzare il tutto usando plugin come PayPal MassPay o il nostro PayPal Payouts. Se vuoi che gli affiliati possano utilizzare le commissioni come “crediti” da utilizzare per acquisti sul tuo shop, puoi sfruttare la integrazione con il nostro plugin YITH WooCommerce Account Funds.

Payment gateways

Recluta gli affiliati migliori per il tuo shop

Hai creato la tua pagina di registrazione affiliati, impostato le commissione corrette e definito come pagare le commissioni. Adesso servono solo gli affiliati!

Già, ma questi mica si trovano sugli alberi.. da dove iniziare?

Comincia pubblicizzando la campagna di affiliazione che hai creato: 

  • Hai già clienti? Invia una e-mail a tutti per informarli che possono diventare affiliati e cominciare a guadagnare promuovendo il tuo shop. Di solito i clienti soddisfatti – e che hanno un buon giro di conoscenze – sono i primi ad aderire ad un programma di affiliazione.
  • Pubblica sui social un’immagine accattivante e che incuriosisca, per spingere gli utenti ad accedere alla pagina dove spieghi il programma di affiliazione.
Esempio affiliate program
  • Cerca blogger e influencer noti nel tuo settore. In qualsiasi nicchia, anche la più piccola, esistono “blog” ed “esperti” che pubblicano tutorial, recensioni, curiosità, consigli. Contatta quelli che meglio rappresentano il tuo brand e i tuoi clienti e proponigli di aderire al programma di affiliazione. Puoi offrire una commissione maggiore (ad esempio 30% invece del solito 20%) ai primi 20 affiliati per fare pressione e mettere urgenza.

Ricorda che l’Influencer Marketing è la forma più potente di fare pubblicità. Non sai di cosa si tratta? te lo spieghiamo noi.

Come usare l’influencer marketing per coinvolgere gli utenti e aumentare le vendite 

L’Influencer Marketing è una forma di marketing basata sull’influenza che alcune persone esercitano sul potere d’acquisto di altri. Detto in forma spicciola: se hai modo di farti ascoltare e convincere centinaia o migliaia di persone a comprare un prodotto X puoi definirti un influencer e puoi fare di questo status la tua principale fonte di reddito.  

In Italia una delle influencer piú famose è stata (ed è tuttora) Chiara Ferragni, che ha iniziato la sua scalata al successo recensendo prodotti (solitamente capi di abbigliamento e make up) sul suo blog. Le aziende produttrici le riconoscevano una commissione in base alle vendite che riusciva a generare. 

La popolarità della Ferragni ha contribuito, insieme all’avvento dei social, alla diffusione del fenomeno “micro-influencer”: migliaia di persone che, scegliendo la nicchia piú affine a loro , hanno cominciato a pubblicare contenuti nei social con lo scopo di farsi una cerchia di “utenti” disposti ad acquistare i prodotti da loro promossi.

La maggior parte di questi influencer non è pagata direttamente dalle imprese che pubblicizzano, ma guadagnano commissioni in base alle vendite che riescono a generare: in una parola, sono affiliati. É facile riconoscere chi guadagna con le affiliazioni, perché di solito condividono la recensione di un prodotto accompagnata da un coupon “univoco” e offrono uno sconto… ti suona familiare? già, è esattamente quello che ti abbiamo consigliato di fare qualche riga piú su:)

Esempio Shein Italia

Gli influencer coinvolgono gli utenti che li seguono con contenuti interessanti e informali (foto, video, recensioni ironiche, ecc.) e i risultati in termini di vendite sono di gran lunga più efficaci della classica pubblicità effettuata tramite banner o annunci statici. 

Rimbocca le maniche, spulcia i social e cerca di capire quali influencer sono più adatti per rappresentare il tuo shop e i prodotti che vendi: analizza il numero dei “follower”, le interazioni con il pubblico (se un influencer ha migliaia di follower ma neanche un commento non è un buon segnale), che tipo di prodotti promuove di solito. E se dovrai “coccolare” un po’ un influencer che ha un seguito molto grande, proponendogli una commissione più alta o maggiori benefici (come ad esempio uno sconto per l’acquisto di prodotti sul tuo shop, o alcuni prodotti “in regalo” che possa tenere per sé dopo averli promossi e pubblicizzati – strategia adottata anche da Amazon, tra l’altro) non ti tirare indietro: questo tipo di partnership può davvero fare la differenza per il tuo e-commerce.

Monitora le performance e i le conversioni per migliorare la tua strategia di affiliazione 

Hai lanciato la tua campagna di affiliazione da qualche mese e i tuoi affiliati hanno già cominciato a generare vendite?

Non è ancora il momento di sederti sugli allori: è questo il momento di monitorare le performance degli affiliati: chi sono quelli che generano più entrate e più vendite? Che cosa puoi proporgli per aumentare le conversioni e rafforzare la vostra partnership?

E ancora: quali prodotti sono più popolari ed ottengono maggior interesse da parte degli utenti? 

Nella bacheca di YITH Affiliates for WooCommerce potrai tracciare tutte queste informazioni e molto altro ancora, per capire quali sono i reali guadagni e le potenzialità della tua campagna di affiliazione. 

Dashboard

Conclusioni

Una campagna di affiliazione può rivelarsi l’asso nella manica in qualsiasi tipo di shop, non importa quali prodotti venda o quale sia il suo cliente tipo. Con i giusti strumenti e un po’ di pazienza (specialmente nel trovare e reclutare gli affiliati più adatti a promuovere i tuoi prodotti) puoi ottenere risultati davvero interessanti e attrarre clienti sempre nuovi. E, se puoi, dedica una parte del tuo budget nell’Influencer Marketing: ne vale senz’altro la pena.

Articoli consigliati

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere tutte le novità nella tua email!